Cronaca

Processo escort, concluse le indagini sulle 4 'papi girl' e sull'autista di Tarantini: "Mentirono in Aula"

Sono accusati di cinque reati, tra cui quello di falsa testimonianza per le dichiarazioni rese durante le sei udienze del processo fra ottobre 2014 e maggio 2015

L'imprenditore Gianpaolo Tarantini

Sono state chiuse le indagini sulle presunte false testimonianze di quattro ragazze e dell'autista di Gianpaolo Tarantini, coinvolti nel processo 'Escort'.  La Procura ha incrociato le dichiarazioni rese durante le udienze del processo con quelle rilasciate agli inquirenti da Vanessa Di Meglio, Sonia Carpentone, Roberta Nigro, Barbara Montereale, che hanno negato di aver avuto rapporti con l'ex premier Silvio Berlusconi - non coinvolto nell'inchiesta - in cambio di denaro. Per il pm Marco D'Agostino gli indagati mentirono in aula durante sei udienze del processo "escort", fra ottobre 2014 e maggio 2015.

Processo appalti truccati Asl, prescritti i reati ai fratelli Tarantini

Sono state anche ascoltate le intercettazioni telefoniche delle ragazze e dell'autista, Dino Mastromarco, in particolare durante le conversazioni con Gianpaolo Tarantini. Oltre alla falsa testimonianza, sono quattro i capi d'imputazione contestati alle ragazze e a Mastromarco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo escort, concluse le indagini sulle 4 'papi girl' e sull'autista di Tarantini: "Mentirono in Aula"

BariToday è in caricamento