Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Processo escort: chiesti 2 anni e 2 mesi di carcere per l'ex procuratore di Bari Laudati

Da Lecce arriva la richiesta di condanna di due anni e due mesi per l'ex procuratore barese, reo di aver rallentato l'inchiesta sulla natura dei rapporti tra Tarantini e Berlusconi, con l'intento di non danneggiare l'immagine dell'ex cavaliere

Due anni e due mesi di reclusione: questa la pena richiesta dal procuratore di Lecce Cataldo Motta per Antonio Laudati.

L'ex procuratore di Bari è accusato di abuso d'ufficio e favoreggiamento per aver rallentato l'inchiesta condotta nel capoluogo pugliese sulle escort portate da Giampaolo Tarantini alle feste dell'allora premier Silvio Berlusconi.

Nello specifico il procuratore capo leccese ha sostenuto come l'intento di Laudati fosse quello di favorire la posizione di Tarantini, in modo tale da tutelare l'ex primo ministro, annullando di fatto il rischio che l'imprenditore barese potesse dare la sua versione dei fatti, danneggiandone l'immagine. La richiesta della procura di Lecce è di un anno e sei mesi per abuso d'ufficio e di otto mesi per favoreggiamento.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo escort: chiesti 2 anni e 2 mesi di carcere per l'ex procuratore di Bari Laudati

BariToday è in caricamento