Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

"Illecito finanziamento al partito", rinvio a giudizio per Mazzarano (Pd)

Il gup di Bari ha disposto il processo per il consigliere regionale pugliese e Gianpaolo Tarantini. Alla base del procedimento, una presunta somma di 10mila euro che sarebbe stata consegnata dall'imprenditore per la chiusura della campagna elettorale 2008

Sono stati rinviati a giudizio dal Gup della Procura di Bari il consigliere regionale pugliese Pd, Michele Mazzarano e l'imprenditore Gianpaolo Tarantini. Il processo avrà inizio il 9 dicembre: per entrambi l'accusa di illecito finanziamento ai partiti, mentre Mazzarano, in un altro procedimento con inizio il 10 dicembre, dovrà rispondere di millantato credito. I pm Angelillis e Pontassuglia contestano una presunta consegna della somma di 10mila euro che sarebbe stata effettuata da Tarantini a Mazzarano per la chiusura della campagna elettorale per le Politiche del 2008, con un concerto a Massafra.

Il gup di Bari, per un altro presunto episodio di millantato credito contestato al consigliere regionale, si è dichiarato incompetente, disponendo l'invio degli atti alla Procura di Taranto. L'esponente Pd ha commentato la decisione el gup: ''Dopo due anni di indagini e altrettanti di udienza preliminare, oggi ho appreso che finalmente un giudice di merito, spero quanto prima, potrà raccogliere la prove che confermeranno la mia correttezza e la mia totale innocenza. Sono stati - spiega - 5 anni di via crucis. Quando la giustizia agisce così, rovina la vita delle persone oneste''.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Illecito finanziamento al partito", rinvio a giudizio per Mazzarano (Pd)

BariToday è in caricamento