Cronaca

Anziano morto dopo la caduta dagli scogli, a processo i due minorenni: "E' stato spinto"

Il 17enne e il 15enne saranno in udienza il prossimo 23 ottobre. Sono accusati rispettivamente di omicidio volontario e omissione di soccorso per i fatti avvenuti il 2 maggio scorso a Monopoli

Il 77enne morto dopo la caduta dalla scogliera (Foto Ansa)

È stata fissata per il prossimo 23 ottobre l'udienza per i due minorenni accusati della morte del 77enne Giuseppe Dibello a Monopoli. Il 15enne e il 17enne, secondo l'accusa, avrebbero spinto lo scorso 2 maggio l'anziano dalla scogliera - circostanza che ne avrebbe causato il decesso -, gesto poi ripetuto nei confronti dell'amico 75enne Gesumino Aversa, che invece sopravvisse alla caduta.

Per i due ragazzi l’accusa è rispettivamente di omissione di soccorso per il più piccolo - scarcerato due settimane dopo il fatto - e di omicidio volontario per il 17enne, che aveva confessato di aver spinto i due anziani. Quest'ultimo era uscito di prigione nei giorni scorsi dopo circa quattro mesi di detenzione nell'istituto Formelli e un periodo in comunità. Entrambi sono anche accusati del reato di spaccio di droga perché durante le indagini è emerso che il giorno dell'omicidio i due avrebbero ceduto ad un 13enne 50 grammi di marijuana. 

Le immagini riprese dalle videocamere di sorveglianza

Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, i due si trovavano sulla scogliera e sarebbe stato il più grande a sorprendere alle spalle i due anziani, spingendoli in acqua per fare loro uno scherzo. Nella caduta Dibello ha urtato sulle rocce, ha perso i sensi e poi è morto annegato, mentre il suo amico è riuscito a salvarsi dopo essere stato soccorso da alcuni ragazzi presenti sul posto. Fondamentali per il riconoscimento sono state le telecamere della zona, che hanno inquadrato i due minorenni mentre si avvicinavano alla scogliera dove Dibello è deceduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano morto dopo la caduta dagli scogli, a processo i due minorenni: "E' stato spinto"

BariToday è in caricamento