Cronaca

"Droga in una macchina per un complotto", rinviato a giudizio consigliere comunale rieletto Loprieno

La decisione è stata presa dalla Corte d'Appello di Bari accogliendo il ricorso della Procura

Il neo-rieletto consigliere comunale di Bari, l'avvocato Nicola Loprieno, sarà processato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Per l'esponente politico, riconfermato a Palazzo di Città con le ultime amministrative, tra i più suffragati della lista Decaro per Bari a sostegno del neo-sindaco Vito Leccese, il processo si aprirà il prossimo 9 gennaio. Lo riporta l'Ansa.

La decisione è stata presa dalla Corte d'Appello di Bari accogliendo il ricorso della Procura. Gli inquirenti, a dicembre scorso, avevano impugnato la sentenza di proscioglimento di Loprieno, emessa a ottobre scorso dalla giudice per l'udienza preliminare Antonella Cafagna.

Secondo le accuse, Loprieno, insieme al collega e amico Gaetano Filograno, avrebbe fatto in modo che l'amante, nonchè attuale compagno, della ex moglie di Filograno fosse trovato in possesso di droga durante un controllo della Guardia di Finanza nel 2014. L'uomo, il quale pochi giorni prima del controllo aveva denunciato Filograno per stalking, fu arrestato: nella sua auto, infatti, furono trovati 26 g di cocaina. Fu però assolto tre anni dopo con formula piena.

Filograno, il quale aveva scelto il rito abbreviato, era stato assolto con Loprieno dalla gup (pur avvallando l'ipotesi che vi potesse essere in corso un complotto per incastrare l'uomo) "perché il fatto non sussiste". A seguito dell'impugnativa da parte della Procura, la Corte d'Appello ha quindi deciso per il rinvio a giudizio del neo-rieletto consigliere comunale. A giorni, invece, sarà vagliata la posizione di Gaetano Filograno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Droga in una macchina per un complotto", rinviato a giudizio consigliere comunale rieletto Loprieno
BariToday è in caricamento