Cronaca Molfetta

Operai morti in cisterna a Molfetta: nessun colpevole dopo nove anni

In Appello è stata ribaltata la sentenza di primo grado: assoluzioni e prescrizioni, a vario titolo, per i nove imputati nel procedimento. Nella tragedia morirono 5 persone

Nessun colpevole per la tragedia della Truck Center, azienda di Molfetta dove morirono, il 3 marzo 2008, cinque operai mentre pulivano una cisterna per il trasporto dello zolfo liquido, a causa delle esalazioni di acido solfidrico sviluppatesi all'interno. Nel processo celebrato dinanzi alla Corte d'Appello di Bari, infatti, per i 9 imputati, a vario titolo, sono state emesse assoluzioni "per non aver commesso il fatto" o è stata dichiarata la prescrizione. Ribaltate le sentenze di primo grado. Assoluzioni anche per tre delle 4 aziende coinvolte nel processo, FS Logistica-B.U. Cargo Chemical Spa, La Cinque Biotrans Snc, Nuova Solmine Spa. Condannata, invece, la Truck Center Sas per violazione delle norme sulla sicurezza sul lavoro, con riduzione della sanzione amministrativa a 300mila euro. Il titolare dell'impresa, Vincenzo Altomare, era tra le vittime della tragedia.. Revocati anche i risarcimenti danni alle parti civili, Regione Puglia, Comune di Molfetta e familiari, questi ultimi estremamente delusi dal verdetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operai morti in cisterna a Molfetta: nessun colpevole dopo nove anni

BariToday è in caricamento