Inchiesta sanità, la Procura torna a chiedere l'arresto dell'ex senatore Tedesco

Impugnato il provvedimento di revoca dei domiciliari firmato a fine marzo dal gup. Tedesco era stato arrestato il 15 marzo con la decadenza dell'immunità parlamentare

La Procura di Bari insiste sull'arresto dell'ex senatore Alberto Tedesco. Il procuratore aggiunto Lino Giorgio Bruno, titolare del fascicolo sulla presunta malagestione della sanità in Puglia tra il 2005 e il 2009, quando Tedesco era assessore regionale alla Salute, ha infatti impugnato dinanzi al Riesame il provvedimento con cui il 27 marzo scorso il gip Antonio Diella aveva revocato i 'domiciliari' a Tedesco. Il giudice ritenne che le esigenze cautelari fossero venute meno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ex senatore del Pd (poi passato nel Gruppo Misto) era stato arrestato il 15 marzo scorso quando, con la decadenza dell'immunità parlamentare, si era visto notificare a casa due ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari. Nel febbraio 2011 Tedesco fu destinatario di una prima misura cautelare (mai eseguita perché respinta dal Senato) per i reati di concussione, abuso d'ufficio, turbativa d'asta, corruzione e falso. Gli atti sono stati inviati nuovamente al Senato per una nuova valutazione l'8 agosto successivo, quando il Tribunale del Riesame di Bari ha accolto l'appello dei pm, confermato dalla Cassazione, e ha riconosciuto a carico del senatore il reato di associazione per delinquere non contestato nella prima ordinanza. Nel febbraio 2012 il secondo no all'arresto del senatore. Con la decadenza dell'immunità parlamentare la Procura ha eseguito le due misure pendenti, revocate dopo sette giorni. Ora il Tribunale del Riesame è nuovamente chiamato a esprimersi sulle esigenze cautelari a carico di Tedesco. Nell'ambito di questo procedimento l'ex senatore è stato rinviato a giudizio insieme con altre 18 persone per i reati di associazione per delinquere, concussione, abuso d'ufficio, turbativa d'asta, corruzione e falso. Il processo comincerà il 6 maggio prossimo davanti ai giudici della seconda sezione del Tribunale di Bari. (ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo Dpcm già oggi? Per fermare il contagio covid in arrivo il coprifuoco alle 22

  • Tre 'mini zone rosse' a Bari vecchia, nell'Umbertino e a Poggiofranco: "No alla movida, controlli già da stasera"

  • Formiche volanti: come scongiurare l'invasione in casa

  • Fermare l'aumento dei contagi ed evitare il lockdown, oggi il nuovo dpcm: verso coprifuoco alle 22 e orari scaglionati per le scuole

  • 'Caffè' al banco vietato dalle 18 dopo il nuovo Dpcm, la prima multa a Bari è per un bar del centro

  • Donna trovata senza vita a Bari: morta dissanguata, in casa c'erano compagno e figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento