Cronaca Bari Vecchia

A Bari vecchia arrivano i 'Custodi della bellezza': "Preserveranno il decoro tra i vicoli"

Il progetto è stato presentato questa mattina a Palazzo di città. La neonata associazione controllerà che venga il borgo antico rimanga pulito. Primo intervento previsto davanti alla scuola Corridoni

Un gruppo di 'sentinelle' con il compito di controllare che i luoghi e le bellezze di Bari vecchia non vengano sporcate o rovinate. Ad avere questo compito saranno i 'Custodi della bellezza', ora riuniti in un'associazione presentata questa mattina a Palazzo di città. All'incontro hanno partecipato l'assessore alle Culture Silvio Maselli, l'assessore all'Ambiente Pietro Petruzzelli e la presidente del primo Municipio Micaela Paparella, oltre al gruppo di volontari, guidati da Michele Cassano.

È lo stesso portavoce a spiegare come si svolgerà il loro ruolo:"In determinati giorni e in determinate ore della settimana, con l’aiuto dell’Amiu, andremo nei luoghi già individuati per pulirli e aiutare l’amministrazione comunale a preservarne la bellezza e il decoro". Il primo intervento, al termine dei lavori del G7, riguarderà la pulizia dell’area antistante la scuola Filippo Corridoni, mentre la seconda operazioni dei 'custodi' riguarderà la zona della Chiesa Santa Maria del Buon Consiglio”. Tra i componenti del gruppo c'è anche Vito Cassano, consigliere del primo Municipio.

"L’idea - ha spiegato l'assessore Petruzzelli -  è quella di essere portatori di senso civico tra i cittadini e, sulla scia di questa iniziativa, l’assessorato all’Ambiente, visto il cambiamento avviato con il porta a porta, ha pensato di istituire ispettori volontari comunali dell’ambiente, figure che non si sostituiranno alla Polizia municipale o agli ispettori dell’Amiu, ma dialogheranno con i cittadini per ricordare loro le regole della buona convivenza e la corretta pratica e gestione dei rifiuti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Bari vecchia arrivano i 'Custodi della bellezza': "Preserveranno il decoro tra i vicoli"

BariToday è in caricamento