Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Piazza Magrini

Nuova pavimentazione, luci e videosorveglianza: piazza Magrini pedonale, ok alla riqualificazione

Approvato dalla giunta lo studio di fattibilità relativo ai lavori per la piazzetta di Palese, con l'obiettivo di rendere maggiormente fruibile lo spazio di aggregazione, molto frequentato da famiglie e ragazzi del quartiere

Via libera della giunta comunale allo studio di fattibilità per la riqualificazione di piazza Magrini, a Palese. Si tratta di un progetto di pedonalizzazione che prevede il rifacimento di tutta la pavimentazione, compresi il piazzale che precede l’ingresso della chiesa e il tratto di strada che attraversa la piazza. Il costo complessivo del cantiere ammonta a 650mila euro.

L’obiettivo è quello di realizzare un significativo intervento di traffic calming, con una conseguente riduzione della velocità dei veicoli a 10 km orari, e quindi rendere il più possibile pedonale l’intero spazio pubblico, luogo di aggregazione molto frequentato da famiglie e ragazzi del quartiere. In questo modo sarà pienamente garantito anche l’accesso all’area alle persone con diverse forme di disabilità.

È stato previsto, inoltre, il rifacimento dell’impianto di illuminazione pubblica, nonché la realizzazione di un sistema di videosorveglianza dotato di quattro nuove telecamere e un impianto di raccolta che possa convogliare le acque piovane nella rete fognaria.

“Parte dell’area è di proprietà della chiesa - dichiara Giuseppe Galasso - ma ci siamo già accordati per effettuare i lavori in un’unica soluzione ed evitare distinzioni tra zona pubblica ed ecclesiastica, sulla scia di quanto fatto per piazza Redentore al Libertà dove abbiamo creato una pavimentazione unica, eliminato una recinzione e reso esteticamente più gradevole l’intero spazio. Abbiamo anche preservato alcuni posti auto con sosta a tempo limitato al servizio delle attività presenti sulla piazza. Nei prossimi giorni i tecnici effettueranno delle verifiche per capire se i tronchi della rete fognaria presente in zona siano in grado di supportare il carico delle acque accumulate nella piazza o se sia il caso di raccoglierle e smaltirle con la tecnica dei pozzi anidri. Ad ogni modo risolveremo definitivamente il problema dei ristagni d’acqua, come abbiamo fatto in altre aree della città”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova pavimentazione, luci e videosorveglianza: piazza Magrini pedonale, ok alla riqualificazione

BariToday è in caricamento