Cronaca

Senza cibo e costretti a dormire in strada, in piazza Prefettura la protesta dei migranti

Questa mattina il sit-in di un centinaio di richiedenti asilo politico: hanno un permesso di soggiorno, ma non riescono a trovare lavoro e non hanno un posto dove stare

Foto di repetorio

Sono in Italia da mesi, con un regolare permesso di soggiorno come richiedenti asilo politico. Vengono dall'Afghanistan, dal Pakistan, dall'India, dall'Iran, dall'Iraq, dalla Somalia, ma qui non hanno un posto dove dormire, non riescono a trovare un lavoro e non hanno neppure cibo.

Per questo stamattina circa un  gruppo di migranti - all'incirca un centinaio - ha manifestato in centro, davanti alla Prefettura, in corso Vittorio Emanuele. In tarda mattinata, una delegazione di cinque immigrati è stata ricevuta da alcuni funzionari della Prefettura.

I manifestanti hanno spiegato di essere costretti a dormire in strada da mesi, a causa del sovraffollamento del Cara, e non riuscire a comprarsi il cibo, né le medicine di cui alcuni di loro avrebbero bisogno. Sul posto sono intervenuti agenti della Polizia e carabinieri in tenuta antisommossa, ma la protesta si è svolta comunque in maniera pacifica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza cibo e costretti a dormire in strada, in piazza Prefettura la protesta dei migranti

BariToday è in caricamento