Cronaca Corato

Corato, protesta dei richiedenti asilo: rovesciati cassonetti davanti al centro di accoglienza

Manifestazione per chiedere tempi più brevi nell'ottenere la documentazione e migliori condizioni di vita quotidiana. Sul posto sono giunte le Forze dell'Ordine

Una settantina di richiedenti asilo, ospiti nel centro di prima accoglienza in via San Magno, a Corato, hanno protestato, questa mattina, all'ingresso della struttura gettando cassonetti e rovesciando i bidoni colmi di spazzatura: i manifestanti hanno chiesto tempi certi (e nettamente più brevi) per ottenere i documenti, ma anche le condizioni, a loro avviso non soddisfacenti, degli spazi, ridotti, dove alloggiano. Richiesta anche la possibilità di convertire in denaro il pocket money, la piccola somma che spetta a loro (2,50 euro al giorno) e contenuta in una sim. Sul posto sono giunte pattuglie della Polizia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corato, protesta dei richiedenti asilo: rovesciati cassonetti davanti al centro di accoglienza

BariToday è in caricamento