Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Murat / Piazza Cesare Battisti

"Non esistono professioni sanitarie di serie B": psicologi, farmacisti e biologi in protesta per l'Esame di abilitazione

Una ventina i manifestanti, riunitisi ieri in piazza Cesare Battisti per chiedere l'abilitazione alla professione attraverso il tirocinio, come già avviene per medici e infermieri

"Non esistono professioni sanitarie di serie A e serie B": è il motto della protesta che nella mattinata ha portato i laureati in psicologia, biologia e farmacia a manifestare a Bari. Riunitisi in piazza Cesare Battisti, i manifestanti hanno esposto striscioni e cartelli, chiedendo una modifica del sistema di abilitazione professionale. "Esattamente come è avvenuto per medici e infermieri con il decreto Cura Italia - spiegano i laureati- Chiediamo che il tirocinio venga riconosciuto per l'abilitazione all'esercizio della professione". Una manifestazione che è stata replicata in altre 12 città italiane, a supporto di quella romana, che ha l'obiettivo di portare le istanze dei manifestanti al ministro dell'Università e della ricerca Gaetano Manfredi.

"Noi psicologi - aggiunge Eugenio Trotta - ci ritroviamo a sostenere un’unica prova orale per l'esame, a distanza e omnicomprensiva di tutte le materie previste dall’Esame di Stato canonico, che normalmente consta di più prove ed è spalmato su più mesi". Con tutti i limiti che i colloqui via internet portano con sé: "Non è possibile rischiare una bocciatura in caso di problemi alla connessione, come indicato nel regolamento dell'Università La Sapienza di Roma" conclude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non esistono professioni sanitarie di serie B": psicologi, farmacisti e biologi in protesta per l'Esame di abilitazione

BariToday è in caricamento