Cronaca

Decaro incontra i 'raccoglitori' del ferro e scrive al Governo: "Cambiare la legge"

Il primo cittadino ha illustrato ai lavoratori in protesta il contenuto di una lettera inviata al ministro per l'Ambiente: "Sono persone con redditi molto bassi, fare qualcosa per tutelarli"

Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, ha incontrato, questa mattina, un gruppo di ambulanti raccoglitori del ferro, da giorni impegnati in una protesta contro le novità normative introdotte dal governo che cambierebbero radicalmente il settore, obbligandoli ad aprire una partita Iva nonostante la gran parte di loro abbia un reddito familiare molto basso. Il primo cittadino ha letto loro una lettera da lui inviata al ministro dell'Ambiente, Galletti, a cui chiede di trovare una soluzione: "I 'raccoglitori' di materiale ferroso - scrive Decaro - sono privi di qulsiasi sostegno reddituale e provvedono con questa attività a percepire il minimo indispensabile per la propria sopravvivenza e quella dei loro familiari. Nei giorni scorsi ho ascoltato le loro rimostranze e ho colto la loro disperazione. Sul tema - aggiunge - ho sentito anche gli altri miei colleghi sindaci che hanno condiviso l'esigenza di un intervento finalizzato alla modifica della norma", ovvero eliminare il riferimento ai materiali ferrosi riducendola solo alla raccolta di rame oppure prevedere un'autorizzazione semplificata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decaro incontra i 'raccoglitori' del ferro e scrive al Governo: "Cambiare la legge"

BariToday è in caricamento