Impianto di condizionamento rotto, sit-in di protesta dei dipendenti del Tribunale

Avvocati e cancellieri si sono dati appuntamenti nel cortile del Palazzo di Giustizia di via De Nicola. Nei prossimi giorni potrebbero arrivare due condizionatori da piazzare nelle aule d'udienza

Sit-in di protesta, stamane, nel cortile del Tribunale di Bari, in piazza De Nicola, organizzato dai cancellieri del Palazzo di Giustizia e dal sindacato Avvocati dopo i disagi a causa del non funzionamento degli impianti di condizionamento nella sede giudiziaria cittadina: tre delle quattro elettropompe che alimentano il sistema di riscaldamento e refrigeramento sono rotti e una è in riparazione. Per il completo ripristino, di competenza del Ministero servirebbero milioni di euro e l'avvio di una gara europea. Il neopresidente della Corte d'Appello, Franco Cassano, per migliorare in parte la situazione, ha chiesto e ottenuto, nei giorni scorsi, l'autorizzazione per l'acquisto, in via d'urgenza, di due condizionatori che saranno collocati in altrettante aule d'udienza. I sindacati e i dipendenti, però, chiedono interventi adeguati e anche nuovi uffici giudiziari più moderni

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dolore per Ivan, morto in uno schianto in moto a 17 anni: "Ora sei un angelo, ti ricorderemo sempre"

  • Ladri in casa nel cuore della notte (con i proprietari dentro): è allarme furti nel Barese

  • Giovane mamma morta dissanguata dopo l'urto contro una vetrata: chiesto processo per il compagno

  • Via gli pneumatici, le auto parcheggiate finiscono 'sospese' sui sassi: ladri in azione a Bari

  • Schianto con la moto alla zona industriale: muore ragazzo di 17 anni, ferito l'amico

  • Apre il nuovo 'sottopasso giallo' di Bari Centrale: più largo, con ascensori e aperto anche alle bici

Torna su
BariToday è in caricamento