rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Murat / Piazza Umberto I

Università, sciopero addetti pulizie: striscione sul palazzo di Giurisprudenza

Prosegue la mobilitazione dei 180 dipendenti delle sedi Uniba del capoluogo e di Taranto contro il taglio delle ore di servizio. Dopo un'ora di trattative, i manifestanti sono stati fatti scendere. Ugl: "L'agitazione va avanti"

Prosegue la mobilitazione degli addetti alle pulizie dell'Università di Bari, contro il nuovo piano che prevede una riduzione dell'orario di lavoro del 42%. Dopo l'avvio dello sciopero a oltranza di ieri, alcuni dipendenti sono saliti, questa mattina, sul tetto del palazzo del Dipartimento di Giurisprudenza dove hanno appeso uno striscione di protesta.

Dopo un'ora di trattative con le Forze dell'Ordine, i manifestanti sono scesi, ma la mobilitazione è continuata, tra bandiere, e sit in tra via Crisanzio e piazza Umberto: "Andremo avanti a oltranza - ha spiegato Giovanni Vasienti, dell'Ugl -, non ci stiamo. L'Università continua a non ascoltarci, ma noi proseguiremo senza sosta". In ballo, il futuro di 180 dipendenti tra le sedi di Bari e Taranto: il timore è che, con la riduzione del monte ore complessivo, possano esserci tagli di organico e di stipendio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, sciopero addetti pulizie: striscione sul palazzo di Giurisprudenza

BariToday è in caricamento