Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Carrassi / Via Giuseppe Capruzzi

"Giù le mani dai nostri bambini", in Regione la protesta per la libertà di scelta sui vaccini

I rappresentanti del Comitato cittadini consapevoli si sono riuniti questa mattina sotto la sede del Consiglio, che oggi delibererà sulla proposta di legge relativa all'obbligo vaccinale

Grembiuli, tutine, palloncini colorati e cartelli con slogan come "Giù le mani dai nostri bambini". Va avanti da questa mattina la protesta del Comitato cittadini consapevoli, riunitosi sotto il porticato del Consiglio della Regione Puglia, in via Capruzzi, per chiedere una presa di posizione da parte dell'amministrazione regionale sul tema vaccini. Si tratta della seconda azione di protesta del Comitato, dopo quella del 16 maggio scorso.

"La Regione Puglia, così come ha fatto il Veneto, impugni il decreto Lorenzin che obbliga i genitori a vaccinare i propri figli, anche senza una attenta analisi pre-vaccinale" dichiarano i manifestanti. La scelta del giorno della manifestazione non è casuale: oggi il Consiglio dovrebbe affrontare la proposta di legge regionale, bipartisan, sull'obbligo vaccinale.

Per gli aderenti al comitato, che dicono di essere migliaia in tutta la Puglia, la proposta di legge regionale è "ancora più restrittiva del decreto nazionale". "Noi - spiegano - non siamo contro i vaccini, ma per la libertà di poter vaccinare i nostri figli solo dopo aver valutato se ci sono rischi: insomma siamo contro una vaccinazione coercitiva".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Giù le mani dai nostri bambini", in Regione la protesta per la libertà di scelta sui vaccini

BariToday è in caricamento