Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Cie, dopo le proteste della vigilia la situazione torna alla normalità

Situazione sotto controllo nel centro di identificazione ed espulsione dopo le proteste del 24 dicembre

Situazione tranquilla all'interno del Centro di identificazione ed espulsione (Cie) di Bari dopo le proteste esplose la sera della vigilia di Natale.

Non sono ancora chiare le ragioni di quanto avvenuto all'interno del centro la sera del 24 dicembre. Secondo quanto riportato dall'Ansa, le proteste sarebbero state legate alla cattiva qualità del cibo, e sarebbero state inscenate da un gruppo di circa una ventina di tunisini che avevano anche allagato alcuni locali aprendo i manicotti dell'acqua dell'impianto antincendio. La protesta era poi rientrata nella stessa serata dopo l'intervento delle forze dell'ordine, ma senza scontri.

Secondo quanto riportato invece dal quotidiano La Repubblica, gli immigrati avrebbero tentato un'evasione di massa, dando anche fuoco ad alcuni arredi e suppellettili e scontrandosi con le forze di polizia.

Nelle scorse settimane alcuni immigrati ospitati nel Cie avevano inscenato un'altra protesta, sedendosi sull'asfalto e bloccando la circolazione sul lungomare di Bari, per manifestare il loro malcontento per i ritardi nell'ottenimento di un permesso di soggiorno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cie, dopo le proteste della vigilia la situazione torna alla normalità

BariToday è in caricamento