menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tribunale assolve psichiatra barese Gianpaolo Pierri, accusato di violenza sessuale su paziente

Lo specialista 74enne era stato arrestato nel 2011 per presunti palpeggiamenti ai danni di una donna: dopo 6 anni è stato scagionato "perché il fatto non costituisce reato"

E' stato assolto dal Tribunale di Bari "perché il fatto non costituisce reato" lo psichiatra 74enne Gianpaolo Pierri, ex professore ordinario della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Bari, accusati di violenza sessuale aggravata nei confronti di una paziente 30enne. Il docente, attualmente in pensione, venne arrestato nel settembre 2011 e passò circa un mese agli arresti domiciliari. La vicenda ebbe inizio alcuni mesi prima sulla base di una denuncia da parte di una paziente che aveva accusato l'uomo di averle palpeggiato parti intime e seno nel corso di una visita. La donna, in cura per problemi di depressione, in accordo con la polizia giudiziaria, venne microfonata e sottoposta a una successiva visita, nella quale gli investigatori arrestarono il medico.

La difesa di Pierri è riuscita a dimostrare che lo psichiatra ha utilizzato semplici tecniche di rilassamento e non palpeggiamenti finalizzati ad atti sessuali. L'accusa aveva chiesto 3 anni di reclusione: "Con il massimo rispetto delle parti - ha commentato il difensore di Pierri, l’avvocato Francesco Paolo Sisto - il processo ha confermato che la psichiatria è una scienza medica a tutti gli effetti e che il professor Pierri ha fatto solo e correttamente il medico".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento