Mercato coperto di via Pitagora, bando in arrivo a gennaio: "Attendiamo la validazione del progetto"

"I lavori avranno una durata di poco superiore all'anno" spiega l'assessore Galasso, che indica anche le piccole modifiche apportate con i commercianti per la struttura a Japigia

Il progetto del futuro mercato coperto

Il mercato coperto di via Pitagora, a Japigia, è sempre più vicino a diventare realtà, risolvendo uno dei grattacapi che da anni attanaglia i residenti di viale Japigia, costretti a fare quotidianamente i conti con i rifiuti lasciati per terra e nelle aree verdi. Ad annunciarlo a BariToday è l'assessore comunale ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso: "Entro la fine di gennaio ci sarà l'approvazione in Giunta del progetto e la pubblicazione del bando".

Le parole dell'assessore

In questo momento da Palazzo di città attendono solo che il soggetto esterno designato completi la validazione del progetto. "Attendiamo gli ultimi riscontri - prosegue l'assessore -, ma entro le prime due settimane di gennaio contiamo di completare l'approvazione e poi mandarlo in gara". Quello del mercato coperto di via Pitagora è un'altra delle battaglie storiche dell'amministrazione Decaro, che  - "come per la vasca di Sant'Anna, inserita nell'ordine del giorno in discussione in Giunta oggi" spiega - sarà tra i progetti finanziati tra fine anno e i primi di gennaio con uno stanziamento totale da parte del Comune di 15 milioni di euro. Una volta espletate le procedure di assegnazione si partirà con i lavori, che avranno una durata di poco superiore a un anno. 

Le modifiche al progetto

Non ci sono particolari novità per il progetto del mercato coperto, che Palazzo di città aveva rivelato in seguito all'incontro tra Galasso e Palone (assessore al Commercio) con i commercianti dell'attuale area mercatale a Japigia. Come annunciato a settembre, però, sono state apportate piccole modifiche richieste dagli stessi esercenti: "Tra queste abbiamo - commenta Galasso - il posizionamento al centro dei box dei pescivendoli, una zona di accesso diretto per il carico/scarico merci e il collegamento intermedio dei corridoi". 

L'annuncio di Decaro

I follower più attenti della pagina Facebook del sindaco di Bari Antonio Decaro avevano però già avuto un'anticipazione sulla pubblicazione del bando. Il primo cittadino lo aveva infatti annunciato tra i commenti del post sullo 'schifoso del giorno', rispondendo a una residente che lo accusava di essere un "quaraquaqua". Pronta la risposta di Decaro:

Tra qualche giorno pubblico la gara per il nuovo mercato e poi vediamo chi è il qua qua ra qua

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La residente lamentava in particolare la mancanza di operatori Amiu nella zona, dove le cassette della frutta e verdura erano state lasciate ammucchiate nelle aiuole, dove qualcuno aveva anche espletato i propri bisogni fisiologici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento