menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Puglia Open Days' a Bari: ogni sabato visite gratuite alla scoperta dei tesori della città

Dal 4 luglio al 26 settembre torna l'iniziativa voluta dall'assessorato regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo e organizzato da PugliaPromozione. Bari sarà presente con 11 beni visitabili e 160 appuntamenti

Visite guidate gratuite, fino a tarda sera, ogni sabato d'estate, per scoprire la città di Bari e suoi tesori. Dal 4 luglio al 26 settembre torna 'Puglia Open Days', l'iniziativa per la promozione e valorizzazione dell’offerta turistica voluto dall’assessorato regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo e organizzato da PugliaPromozione, agenzia regionale del turismo.

GLI APPUNTAMENTI E LE NOVITA' - Il progetto coinvolge tutta la Regione. Per quanto riguarda la città di Bari, saranno undici i beni aperti e 160 gli appuntamenti in programma. Dalle bellezze del Castello Svevo, spettacolare testimonianza di costruzione medievale, alla Cattedrale di San Sabino e alla Basilica di San Nicola, passando attraverso il più grande teatro privato d’Europa, il Petruzzelli. Grande protagonista di questa edizione sarà anche il Teatro Margherita, affacciato sull’ansa del vecchio porto di Bari. Porte aperte al Museo Civico e Casa Natale di Niccolò Piccinni, al Museo Diocesano e alla sala Murat. L’area metropolitana di Bari si scopre attraverso il Bastione del Complesso Monumentale di Santa Scolastica e Area Archeologica di San Pietro e la Pinacoteca Metropolitana. Inoltre, il Faro di Punta San Cataldo ad agosto accoglierà grandi e piccoli: mentre i grandi saranno impegnati in una visita guidata alla scoperta della storia e degli usi del Faro, per i più piccoli saranno previsti laboratori didattici, animazioni musicali e racconti del Faro a cura di un cantastorie in abiti d’epoca. Grandi novità sono poi rappresentate dalle visite guidate nel centro storico e nel quartiere murattiano con interventi teatrali. Si tratta di itinerari con temi diversi, che spaziano dal racconto della Bari medievale a quella degli archi e delle corti rinascimentali, dalla Bari Bizantina a quella Murattiana e che svelano gli spazi archeologici, gli antichi palazzi nobiliari, le centinaia di edicole votive sparse nei vicoli della città vecchia. Senza tralasciare il fascino del rapporto tra Bari e il suo mare.

ASSOCIAZIONI ED ENTI COINVOLTI - In particolare, dal 4 luglio al 26 settembre, ogni sabato, dalle ore 20 alle 23, l’associazione Pugliarte realizzerà delle visite guidate, in italiano e in inglese, presso luoghi inconsueti della città (da palazzo Fizzarotti, agli ipogei di Carbonara, alle edicole votive della città vecchia) con interventi teatrali che ne raccontano la storia. Lo IAT di Bari proporrà visite guidate in italiano e inglese della città vecchia, percorsi che partiranno da piazza del Ferrarese e toccheranno i principali contenitori artistico/culturali, tra cui sala Murat, Margherita, Museo civico, Casa Piccinni, Santa Scolastica, Castello svevo, Basilica e Cattedrale; PugliaPromozione, attraverso l’associazione Sharazade, aprirà al pubblico il Faro di San Cataldo; il Castello Svevo, il Museo diocesano, la Pinacoteca e l’area archeologica di San Pietro saranno accessibili a cura dei rispettivi soggetti gestori.

Per tutte le informazioni e gli aggiornamenti in tempo reale su Puglia Open Days: www.viaggiareinpuglia.it. È possibile ricevere informazioni dettagliate anche presso gli uffici IAT di Bari, in piazza del Ferrarese e dell’Aeroporto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento