Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Emiliano: "Punta Perotti inedificabile, piani di rigenerazione per il recupero del lungomare sud"

Il primo cittadino specifica i risultati ottenuti dopo l'approvazione della delibera sul Pptr in Comune: "Abbiamo fatto un capolavoro mettendo insieme esigenze diverse. Il progetto Matarrese? Per ora forse insufficiente"

L'area di Punta Perotti non sarà edificabile, ma potrà essere inserita in un Piano di Rigenerazione che comprenda tutto il lungomare sud. E' il sindaco Michele Emiliano a chiarire i contenuti della delibera approvata nella serata di ieri in Consiglio comunale che riscriverà il futuro del Lungomare Sud: "Prima dell'approvazione, l'area di Punta Perotti e Torre Carnosa era edificabile semplicemente a condizione che ci fosse un nulla osta paesaggistico. Da ieri invece, essendo stata adeguata al Pptr, è inedificabile, ma abbiamo consentito la possibilità di inserirla in un piano che possa permetterne il recupero sino a San Giorgio, visto il contesto di gravissimo degrado che la circonda".

VIDEO: EMILIANO SPIEGA LA DELIBERA

Un compromesso che media tra le esigenze del Comune e quelle delle aziende proprietarie dei suoli, tra cui l'azienda Matarrese: nelle scorse settimane era stato illustrato il loro progetto che prevede 200mila Emiliano-10-13-2metri quadri di verde e la costruzione di edifici, più bassi però rispetto ai precedenti, idea su cui Emiliano mostra alcune perplessità: "Così com'è potrebbe non essere sufficiente per un Piano di rigenerazione. La discussione è aperta. Il parco dovrebbe restar tale anche se l'area è privata. Intorno si può comunque costruire".

Il cammino burocratico però diventa più stringente: "Nella rigenerazione urbana - spiega l'assessore all'Urbanistica Sannicandro - è il Comune che detta le regole definendo l'ambito, l'iter procedurale partecipato con associazioni civiche e ambientaliste, prevedendo due passaggi in Consiglio comunale e alla Regione, oltre che dell'autorizzazione paesaggistica".

L'Amministrazione, in ogni caso, è soddisfatta per aver affrontato, in modo compatto, un nodo importante: "Abbiamo fatto un capolavoro - rimarca Emiliano - mettendo esigenze di tipo diverso. Non credo ci possa essere il pericolo di un ricorso da parte di qualcuno. Possiamo così collegare la demolizione alla rigenerazione, lasciando l'area inedificabile, agganciandola alla rigenerazione della costa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emiliano: "Punta Perotti inedificabile, piani di rigenerazione per il recupero del lungomare sud"

BariToday è in caricamento