Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Caso Punta Perotti, Mabar chiede risarcimento da 30 milioni al Comune: la Corte d'Appello si riserva di decidere

La società della famiglia Andidero ha avanzato la richiesta in secondo grado, a poche settimane dalla nomina di tre esperti, in un'altra causa analoga, per valutare un eventuale risarcimento alla Sud Fondi dei Matarrese

La Corte di Appello di Bari si è riservata di decidere su una richiesta di risarcimento danni da circa 30 milioni di euro, proposta nei confronti del Comune di Bari da Mabar, società della famiglia Andidero. La richiesta riguarda il procedimento civile sul caso dell'abbattimento dei palazzi di Punta Perotti.

Il caso Mabar 

I giudici, nei prossimi giorni, potrebbero disporre una perizia per la quantificazione dei danni, come avvenuto nelle scorse settimane per un'altra causa analoga riguardante la Sud Fondi dei Matarrese, sempre nei confronti del Comune. Il legale di Mabar, Francesco Biga, ha chiesto, nel corso dell'udienza di ieri, che venga predisposta la perizia. Una prima richiesta di risarcimento, in primo grado, era stata chiesta nel 2014 ma rigettata dal Tribunale, il quale aveva considerato che tra i 9,5 milioni di euro di risarcimento della sentenza della Corte Europea dei diritti dell'uomo, includesse anche i danni. L'avvocato difensoe, invece, sostiene che in questo caso si valuterebbero gli eventuali danni provocato dal Comune sull'edificabilità dei suoli dove vennero eretti i palazzi, demoliti nel 2006. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Punta Perotti, Mabar chiede risarcimento da 30 milioni al Comune: la Corte d'Appello si riserva di decidere

BariToday è in caricamento