Si riapre la partita di Punta Perotti? Tribunale nomina tre esperti: i Matarrese chiedono 400 milioni di risarcimento

La Corte d'Appello di Bari ha disposto una consulenza tecnica affidandola a tre professionisti per acquisire con precizione l'ammontare di quanto chiesto

La Corte d'Appello di Bari ha disposto una consulenza tecnica affidandola a tre esperti per acquisire con precisione l'ammontare di quanto chiesto, come danno partrimoniale, dalla famiglia Matarrese per la vicenda dell'abbattimento dei palazzi di Punta Perotti. L'ordinanza del presidente dela terza sezione, Luciano Guaglione, datata 20 marzo, sembra dunque riaprire il caso dei risarcimenti a 7 anni di distanza dalla sentenza della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo che condannò lo Stato a pagare 49 milioni di euro ai tre costruttori (Matarrese, Mabar e Iema) del contestato progetto edilizio.

In ballo un risarcimento multimilionario?

Stavolta la posta in palio sarebbe molto più grossa perchè la Sud Fondi ha chiesto 462 milioni di euro. Il collegio di esperti, nei prossimi giorni, sarà chiamato a completare la valutazione probabilmente includendo anche, secondo quanto richiesto dai giudici, il costo sull'impresa Matarrese riguardante i mancati introiti dovuti all'operazione che fini con l'abbattimento, nel 2006, dei palazzi dichiarati abusivi. I costruttori, nel ricorso, spiegano che al momento dell'operazione immobiliare sapevano che, da piano regolatore, quei suoli erano edificabili, scoprendo successivamente che invece ciò non era possibile. Per questa ragione chiedono un risarcimento a Comune, Regione e Ministero che, a loro avviso, non avrebbero svolto correttamente la loro attività di controllo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sarà importante, dunque, stabilire se vi saranno risarcimenti perchè l'eventuale potrebbe 'fare scuola': il 17 aprile, infatti sarà discusso, sempre in Corte d'Appello a Bari, un ricorso simile presentato dalla Mabar.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento