Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Sant'Anna cresce ma resta tanto da fare. Perna: "Intervenire su sicurezza e strade"

Il Movimento Puglia chiede l'istituzione di un tavolo tecnico dopo la raccolta firme presentata in Comune a novembre: "Pericoloso l'ingresso dalla complanare. Si può fare di più"

Sempre più 'quartiere' ma ancora periferia con tanto lavoro da fare: Sant'Anna cresce giorno dopo giorno tra attività commerciali che cominciano il loro percorso, interventi di pulizia nelle zone incolte e maggiore attenzione da parte dell Istituzioni. Ciò, però, non basta, come sottolineano alcuni residenti: "Il Comune - spiega Angela Perna, segretario cittadino del Movimento Puglia - sta intervenendo ma non ha dato seguito alla nostra petizione per istituire un tavolo tecnico" alla quale hanno aderito circa 400 persone.

L'appello, depositato a novembre scorso a Palazzo di Città, non avrebbe poi avuto risposta. Tra i problemi irrisolti c'è quello della pericolosità di accesso al quartiere, attraverso una complanare: "Bisognerebbe intervenire al più presto - spiega Perna - perché le auto arrivano a tutta velocità dalla Tangenziale e ciò è piuttosto rischioso. Non è l'unica questione aperta - prosegue - poiché c'è anche un problema sicurezza con un aumento recente degli episodi di furto". Infine, segnala sempre il movimento Puglia, vi sarebbero anche disagi per i diversi residenti del comparto 2, quello di nuova costruzione: in alcuni appartamenti mancherebbero da mesi gli allacci del gas e dell'acqua, non potendo così andare ad abitare.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sant'Anna cresce ma resta tanto da fare. Perna: "Intervenire su sicurezza e strade"

BariToday è in caricamento