menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quartierino, sottopasso "pericoloso" e zero aree verdi. Il Comune: "Progetti entro l'anno"

I residenti chiedono da tempo interventi per la riqualificazione del passaggio pedonale 'Giuseppe Filippo' e la realizzazione di un giardino in via delle Murge

Un sottopasso degradato e "pericoloso", nessun giardino nelle vicinanze e incuria sempre meno sopportata dai cittadini: il Quartierino attende da anni un rilancio concreto sul fronte della vivibilità, per un'area costretta, suo malgrado, a ad essere una specie di cuscinetto tra i quartieri Picone, Poggiofranco e Libertà, prigionera di una viabilità non semplice e di aree incolte o abbandonate. Qualche giorno fa vi era stata l'ennesima denuncia, questa volta da parte del consigliere comunale Michele Picaro (Ap), sulla difficile situazione del sottovia pedonale Giuseppe Filippo, che connette viale Pasteur e via Brigata Bari. Percorrerlo, per i residenti, non è semplice, specie nelle ore serali. I pannelli di policarbonato lo rendono una specie di 'acquario' isolato e pericoloso in caso di aggressione da parte di un malintenzionato, come già avvenuto in passato.

Il Comune sta valutando la migliore soluzione per risolvere un problema che preoccupa i cittadini: "Nel sottopasso - spiega l'assessore comunale ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso - c'è sporcizia diffusa, assieme a un olezzo maleodorante, dovuto alla conformazione della struttura. Ho chiesto di recuperare il progetto originario per capire come mai sia stato concepito in questo modo. Ritengo sia possibile evitare la presenza dei pannelli in policarbonato, garantendo più sicurezza e un ricambio d'aria. Contiamo di presentare entro l'anno il progetto di riqualificazione, già inserito nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche. Il camminamento sarà dotato di telecamere e una migliore illuminazione". In attesa, aggiunge Galasso, "l'Amiu sta effettuando pulizie e lavaggi periodici, incrementati rispetto al passato".

Il sottovia, però, non è l'unica preoccupazione dei residenti del Quartierino. Da anni, infatti, chiedono la realizzazione di un'area verde per il rione, attualmente sprovvisto di un vero parco. Su via delle Murge dovrebbe sorgere un giardino. Anche in questo caso, potrebbe muoversi qualcosa entro fine 2017: "Abbiamo stimato - afferma Galasso - un importo di circa 100mila euro per gli interventi. L'area verde, sarà dotata di alberi, panchine e attrezzi ludici. Entro l'anno contiamo di presentare il progetto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento