Alimenti per le famiglie e uova di Pasqua per i più piccoli: è corsa alla solidarietà a Casamassima

Imprenditori, scuole, associazioni e privati cittadini hanno risposto alla lettera del sindaco Giuseppe Nitti, nel quale chiedeva un aiuto per le famiglie in difficoltà. "La partecipazione mi ha commosso" spiega a BariToday

Pasta, passata di pomodoro, pelati, latte, olio, biscotti, legumi, vino, versa, frutta, verdura. È il sindaco di Casamassima Giuseppe Nitti a fare la lista delle grandi quantità di alimenti consegnati dagli imprenditori negli ultimi giorni al Comune. Beni che andranno a sostenere le famiglie in difficoltà in un periodo molto particolare, come quello dello stop alle aperture dei negozi per il Covid-19. "Non mi aspettavo una tale risposta da parte delle imprese - spiega il primo cittadino a BariToday - per di più in poco tempo".

La lettera agli imprenditori

Risale infatti al 31 marzo scorso la lettera scritta di proprio pugno dal primo cittadino, chiedendo agli imprenditori di tendere una mano alla cittadinanza in difficoltà. "Molti cittadini di Casamassima - era scritto nell'appello - da sempre, soffrono di condizioni precarie. Altri,invece, sono stati d'un tratto investiti da una crisi economica e sociale. Improvvisamente, da vivere una condizione di vita piuttosto serena hanno dovuto smettere di lavorare oppure abbassare le serrande delle proprie attività [...] L'ente comunale sta facendo di tutto per non far mancare il proprio supporto alle famiglie, ma nonostante questo nutro il legittimo sospetto che ciò non sarà sufficiente".

E alla lettera hanno risposto in tanti, non solo del territorio di Casamassima. La richiesta del sindaco ha avuto riscontro anche dalle scuole cittadine, come l'istituto alberghiero 'Ettore Majorana'. "I generi alimentari frutto della raccolta sono già in distribuzione - assicura il primo cittadino - da parte della Protezione civile, in favore di famiglie e persone indicate dai servizi sociali, parrocchie, Caritas e associazioni del territorio".

Uova di Pasqua per i più piccoli

Non solo generi alimentari, c'è anche chi ha pensato all'imminenza della Pasqua, volendo regalare un momento di dolcezza ai più piccoli. Sono state quindi anche regalate uova di Pasqua e colombe, che saranno consegnate direttamente nel pomeriggio. "Sono profondamente commosso - conclude Nitti - per la generosità e la solidarietà dimostrata da imprenditori, privati cittadini, istituzioni, realtà di Casamassima e non solo. Se tantissime famiglie potranno trascorrere una Pasqua un po' più serena, il merito è tutto loro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Uccide fidanzato della ex, accoltella la ragazza e il padre della vittima. arrestato 26enne a Bitetto

  • Pestato brutalmente per strada, morto dopo due giorni di agonia in ospedale. arrestato pregiudicato al San Paolo

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento