menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raccolta rifiuti porta a porta a Modugno, "In 15 giorni differenziata al 41,21%"

Il Comune capofila dell'Aro Ba 2 è stato il primo ad avviare il nuovo sistema: per l'azienda che cura il servizio, il bilancio è positivo, nonostante le criticità iniziali. Intanto anche gli altri 6 centri dell'Aro si preparano al passaggio

'Rivoluzione' in corso nel sistema di raccolta dei rifiuti nei sette Comuni dell'Aro Ba 2 (Ambito di raccolta ottimale). Dopo Modugno, Comune capofila che per primo ha avviato, a inizio agosto, la raccolta differenziata porta a porta, anche gli altri sei centri  - Sannicandro, Bitetto, Binetto, Bitritto, Giovinazzo e Palo del Colle - si preparano al passaggio al nuovo sistema. Il nuovo servizio di spazzamento, raccolta e trasporti dei rifiuti dell'Aro Ba 2, è gestito dall’Associazione Temporanea d’Impresa "Consorzio Nazionale Servizi Società Cooperativa – Cogeir s.r.l. – Impresa Del Fiume S.p.a." che in questi tre mesi ha predisposto e avviato le attività necessarie all'avvio del nuovo sistema, a cominciare da quelle informative rivolte ai cittadini.

Per quanto riguarda Modugno, "la percentuale di raccolta differenziata raggiunta dal Comune - rende noto l'azienda - nei primi 15 giorni del mese di Agosto è del 41,21%. Un risultato decisamente importante considerate le fisiologiche difficoltà che l’avvio di un sistema di raccolta come quello scelto comporta nella sua fase di avvio". "Difficoltà - spiega ancora l'azienda - determinate in gran parte dalla rivoluzione culturale in sé che l’adozione del porta a porta inevitabilmente comporta e legate sia al drastico cambiamento delle abitudini, valido tanto per i cittadini tanto per gli operatori che l’azienda ha assorbito dal precedente gestore, secondo quanto prescritto dalla legge e dagli atti di gara;  sia allo scetticismo di chi non accetta a prescindere tali cambiamenti; sia alle difficoltà legate alla mancanza di un centro comunale di raccolta in linea con le esigenze e destinato unicamente ai rifiuti secchi e non allo stoccaggio della frazione umida". In particolare, in base alle esigenze manifestate da parte della popolazione, "nei prossimi giorni saranno apportate variazioni sul calendario di conferimento precedentemente predisposto", per quanto riguarda la raccolta della frazione organica.

Intanto negli altri Comuni - Binetto, Bitetto, Bitritto, Giovinazzo, Palo del Colle e Sannicandro - sta partendo in questi giorni la campagna informativa per la distribuzione dei kit per la raccolta porta a porta, che dovrebbe essere avviata in tutti i centri entro i primi giorni di settembre. Parallelamente proseguono anche le operazioni di lavaggio delle strade e sfalciamento negli abitati. Per quanto riguarda l'effettivo passaggio al nuovo sistema 'porta a porta', il prossimo Comune a partire sarà Bitetto (1° ottobre), seguito da Giovinazzo (1° novembre).
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento