Cronaca Santo Spirito

Sacchetti del porta a porta "finiti" e code "per il poco personale in ufficio": disagi a Santo Spirito

La segnalazione è stata effettuata dal consigliere comunale di Forza Italia, Michele Picaro. La replica dell'assessore: "Lentezza collegata all'affluenza dei cittadini"

"Dopo soli quattro giorni dall’avvio del servizio di fornitura dei tanto attesi sacchetti" per la raccolta differenziata porta a porta a Palese-Santo Spirito, "i cittadini subiscono ulteriori disservizi legati ad interminabili code (anche della durata di 4 ore) a cui spesso sono anche tornati a casa a mani vuote". A segnalarlo è il consigliere comunale Forza Italia Michele Picaro che denuncia disagi e ressa negli uffici di via Fiume, affermando che vi sia "incapacità ed approssimazione organizzativa, carenza di personale destinato alla consegna" oltre a "kit incredibilmente esauriti". Nella giornata di oggi, in particolare, il servizio sarebbe dovuto cominciare alle 14.30 e invece è stato avviato un'ora dopo, lasciando numerose persone in attesa. Picaro annuncia che effettuerà un sopralluogo, nei prossimi giorni per verificare la situazione, depositando anche un'interrogazione nei confronti dell'assessore all'Ambiente Pietro Petruzzelli "per chiedere conto di questo disservizio, a cui di certo non basterà un ghiacciolo offerto agli utenti in attesa per metterci una pezza" conclude l'esponente d'opposizione.

La replica dell'assessore: "Affluenza notevole"

L'assessore all'Ambiente, Pietro Petruzzelli, ha replicato alle parole di Picaro: "C'era - spiega a BariToday - un0 elevata affluenza di persone a cui sono stati dati dei numeri per dare la possibilità di allontanarsi momentaneament. Non è vero che la distribuzione fosse iniziata un'ora più tardi e che le buste fossero finite. Non è possibile aumentare il personale addetto perchè il file su cui si lavora può essere utilizzato da una persona per volta.  La lentezza è stata causata anche dal fatto che molti cittadini si sono presentati solo col documento d'identità e senza la scheda con i bollini che avevamo consegnato loro l'anno scors. Quelli che sono venuti solo con il documento, hanno comunque ricevuto le pattumelle ma è stato necessario allungare la procedura. Picaro se fosse stato lì si sarebbe accorto che le forniture di sacchetti non erano terminate e che la distribuzione di ghiaccioli e confetti per festeggiare con i cittadini il mio matrimonio è stata apprezzata tanche in molti hanno fatto il bis" conclude con ironia l'assessore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sacchetti del porta a porta "finiti" e code "per il poco personale in ufficio": disagi a Santo Spirito

BariToday è in caricamento