Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ex Arena Moderno nel rione Libertà, arriva una raccolta fondi per farla rivivere

La struttura, di proprietà del Comune, è stata affidata all'associazione Pophub, che con il crowdfunding sta provando ad organizzare una programmazione condivisa

 

Una raccolta fondi online per far rivivere l'ex Arena moderno, l'area di 1000 metri quadrati nel cuore del rione Libertà. A lanciarla è stata l'associazione Pop Hub, che ha ottenuto dal Comune la gestione della struttura. 

Il cinema popolare è abbandonato ormai da 30 anni, ecco perché i ragazzi dell'associazione hanno creato un'apposita piattaforma online per richiedere denaro da utilizzare non solo per ristrutturare l'area e dotarla delle giuste attrezzature, ma anche per realizzare la prima stagione estiva sperimentale aperta dell’Arena. Il progetto 'ExpostModerno' includerà, come scrivono gli organizzatori, rassegne, cineforum e proiezioni di cinema indipendente e documentari di attualità e sull’urban-art; interventi di graffiti sulle bacheche e nello spazio con artisti urbani locali e internazionali, rappresentazioni teatrali, dal teatro vernacolare ad opere straniere inedite; concerti di musica, dall’elettronica sperimentale alla tradizione italiana del cantautorato, letture camminanti, laboratori sull'uso della parola, installazioni di arte contemporanea, mostre-mercato legate all’arte, mini-festival cinematografici; corsi di formazione culturale per bambini e serate a tema. 

L'obiettivo da raggiungere è 12mila euro. Al momento ne sono stati donati sulla piattaforma 290. Chi vorrà invece regalare all'associazione il suo tempo, potrà presentarsi nello spazio per dare una mano nella ristrutturazione o partecipare alle attività di recupero della struttura aperte alla cittadinanza che si terranno nei prossimi giorni. La 'call to action' è anche estesa a chi "vorrà proporre le sue attività, contribuendo a costruire la programmazione condivisa dell’arena e organizzare azioni nello spazio".

Potrebbe Interessarti

Torna su
BariToday è in caricamento