Cronaca

Raffaele Sollecito in tv: "Ad Amanda auguro tutta la gioia del mondo"

Dopo l'assoluzione in appello per l'omicidio di Meredith Kercher, Raffaele Sollecito rompe il silenzio con un'intervista alla trasmissione televisiva "Quarto Grado". E sulla morte della studentessa inglese dice: "Chiedo giustizia"

Raffaele Sollecito durante l'intervista

Raffaele Sollecito rompe il silenzio. Dopo l'assoluzione in secondo grado per l'omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher, lo studente di Giovinazzo decide di parlare della sua esperienza, "incredibile" e "allucinante", come più volte la definisce durante l'intervista mandata in onda ieri sera dalla trasmissione televisiva "Quarto Grado" su Rete 4.

Appare sereno Raffaele, mentre racconta a Salvo Sottile della sua vita che sta tornando "alla normalità, che normalità non potrà più essere", dei quattro lunghi anni passati in carcere, dei primi sei mesi in cui ha creduto "di perdere la ragione", del rapporto con gli altri detenuti, prima ostili, poi solidali, mentre ripercorre insieme al giornalista tutti i momenti della sua vicenda, dai primi giorni subito dopo il delitto, alla condanna in primo grado, fino all'assoluzione di qualche settimana fa. E parla anche di Amanda Knox, della loro storia che è di fatto finita lasciando il posto ad "un grande affetto", in nome dell'"ingiustizia subita". "Ad Amanda - dice Raffaele con la voce un po' rotta dall'emozione - auguro tutta la gioia del mondo. La nostra è stata una esperienza allucinante e credo che questa situazione incredibile sia stata in lei amplificata". E al giornalista che gli chiede se abbia paura di quello che succederà in Cassazione, Raffaele risponde: "Non ho paura. Ma una volta che ti sei bruciato, è ovvio che hai come un senso di frustazione, ti chiedi: chissà che cosa potrà succedere, è un timore che non ti abbandona". L'ultimo pensiero va alla famiglia di Meredith: "Io prego per loro, prego ogni giorno affinché venga fuori una verità, che significa anche giustizia, per la prima vittima che è Meredith, ma che dia pace anche a me e ad Amanda, che siamo stati due vittime collaterali".

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffaele Sollecito in tv: "Ad Amanda auguro tutta la gioia del mondo"

BariToday è in caricamento