Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Mamma a 12 anni e papà a 14, la garante dei minori: "Non lasciare soli questi ragazzi"

Rosi Paparella sulla vicenda dei due giovanissimi genitori baresi: "Rapporto tra preadolescenti e sessualità drammaticamente sempre più precoce, orientato dall'assenza totale degli adulti rispetto a percorsi seri di educazione"

 "C'è un rapporto tra i preadolescenti e la sessualità drammaticamente sempre più precoce, orientato dall'assenza totale degli adulti rispetto a percorsi seri di educazione alla sessualità, a partire dal mondo della scuola ma anche delle famiglie". Ad affermarlo è la Garante per i Minori della Regione Puglia, Rosi Paparella, commentando la vicenda di due giovanissimi genitori baresi diventati mamma e papà rispettivamente a 12 e 14 anni, studenti di una scuola media. Paparella invita a riflettere sul tema della  "genitorialità così precoce che è sconvolgente nella vita di un minorenne, senza contare gli esiti sui figli". Per la Garante, "anche l'accesso libero a materiale pornografico modella i comportamenti schiacciando l'infanzia, spingendo a comportamenti del tutto inadeguati", chiedendo agli adulti di "essere presenti" e "non lasciare soli questi ragazzi"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mamma a 12 anni e papà a 14, la garante dei minori: "Non lasciare soli questi ragazzi"

BariToday è in caricamento