menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sedicenne stuprata a Bari: gli arrestati restano ai domiciliari. Uno degli indagati non risponde, l'altro nega

Prosegue l'inchiesta sulla ragazzina che sarebbe stata violentata per più di un anno da due uomini. Appello della Procura al Tribunale del Riesame per chiedere il carcere nei confronti degli indagati

"Non ho mai violentato quella ragazzina": si è difeso dalle accuse, negandole, Michele Armenise, 45enne di Triggiano agli arresti domiciliari poiché ritenuto responsabile di violenza sessuale nei confronti di una ragazzina 16enne barese. L'altro indagato nell'inchiesta, il 69enne Francesco Cassano, anche lui ai domiciliari, si è invece avvalso della facoltà di non rispondere. Le indagini sull'episodio sono coordinate dalla pm Simona Filoni che aveva chiesto per entrambi la sostituzione dei domiciliari con una misura più grave, quella del carcere. A sostegno della proposta aveva depositato ulteriore documentazione ma la richiesta è stata rigettata, con l conferma della prima misura nei confronti del 45enne e del 69enne. La Procura aveva comunque depositato un appello al Tribunale del Riesame contro la decisione del gip Sergio Di Paolo. L'udienza sarà discussa nei prossimi giorni.

Il 45enne: "Conoscevo di vista la ragazza ma non l'ho mai violentata"

In base alle indagini dei Carabinieri, la ragazzina sarebbe stata violentata per oltre un anno e mezzo: gli stupri sarebbero avenuti in garage, in auto, in campagna e anche in una cabina di una spiaggia barese. La ragazzina sarebbe stata adescata dal più anziano dei due all'interno di una salumeria. Il 69enne ha scelto di non rispondere alle domande dei magistrati. Il 45enne, invece, difeso dall'avvocato Sergio Ruggiero, ha voluto rendere interrogatorio, rigettando tutte le contestazioni: ha spiegato di conoscere la vittima di vista ma di non averne mai abusato. Le indagini vanno avanti per accertare ulteriori episodi denunciati dalla mamma della ragazza dopo la richiesta di arresto e ulteriori presunti abusi che sarebbero stato commessi dai due arrestati ai danni di altri minorenni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento