Cronaca

Dopo l'appello, la telefonata: Decaro chiama il ragazzo aggredito al Libertà

Il sindaco telefona al giovane che aveva raccontato l'aggressione subita: "Abbiamo parlato del quartiere, spero che le cose cambino davvero"

Una lunga telefonata, un gesto auspicato che alla fine è arrivato. Dopo l'appello lanciato tramite BariToday, il 18enne aggredito al Libertà, che nei giorni scorsi si era rivolto al sindaco Decaro, ha ricevuto la telefonata del primo cittadino.

"Abbiamo parlato del quartiere, mi ha manifestato il suo sostegno per il gesto di denunciare l'accaduto", dice a BariToday il ragazzo. "E' stato un gesto che mi ha fatto piacere", aggiunge riferendosi alla telefonata del sindaco. "Ho fatto quello che ho fatto semplicemente perchè volevo che venissero alla luce i problemi di questo quartiere, quello che sta accadendo. Spero che le cose qui cambino sul serio", conclude il giovane.

Da tempo i residenti segnalano atti vandalici, aggressioni, anche a danni di anziani, ad opera di un gruppo di giovanissimi. "Ci sentiamo soli nelle nostre lotte nel quartiere, non crediamo più alle promesse", dicono i rappresentanti del comitato 'Cittadini attivi del Libertà'.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l'appello, la telefonata: Decaro chiama il ragazzo aggredito al Libertà

BariToday è in caricamento