menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I danni dopo il raid vandalico

I danni dopo il raid vandalico

Raid vandalico alla 'Casa di Pulcinella', sui social l'appello del teatro: "Aiutateci ad andare avanti"

I danni subiti nell'ultima incursione sono ingenti, e i gestori del teatro per piccoli chiedono aiuto al pubblico: "I bambini hanno bisogno di storie e di speranze, non cediamo ma vi chiediamo di sostenerci"

"Siamo determinati a non cedere ed andare avanti, ma vi chiediamo di aiutarci. Gli aggiusti necessari per rimettere in sesto i locali, le nuove misure di prevenzione da adottare, richiedono uno sforzo economico che pesa in maniera importante sul nostro bilancio".

Dopo il raid vandalico subito qualche giorno fa, il Granteatrino Casa di Pulcinella lancia un appello attraverso i social. Nella notte tra lunedì e martedì, ignoti si sono introdotti nella struttura all'Arena della Vittoria, devastando le finestre e la porta di ingresso e mettendo a soqquadro i locali, per portare via un computer portatile. Un attacco arrivato a pochi giorni dall'inaugurazione della nuova stagione teatrale, "uno sfregio all’intero sistema culturale", dicono amareggiati i gestori del teatro per i piccoli.

"I bambini hanno bisogno di storie, di fantasia e di speranza: questa è la missione del nostro Teatro, il primo teatro a Bari ad aver ottenuto il prestigioso marchio “Puglia loves family” rilasciato dalla Regione Puglia", ricorda l'appello lanciato sulla pagina Fb della struttura diretta da Paolo Comentale. "'Dell’Amore del Sogno dell’Avventura' come recita il titolo della Stagione appena iniziata: questi gli unici antidoti che la Casa di Pulcinella e il Granteatrino vogliono continuare a somministrare a dosi massicce nei giovani spettatori".

Chi volesse raccogliere l'appello del Granteatrino può effettuare una donazione sul c/c bancario intestato all’Ass.ne Granteatrino iban IT67X0200804030000101945262.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento