Cronaca Carrassi / Via Giuseppe Maria Giovene

Rapina all'Aci di Poggiofranco, dipendenti rinchiusi in una stanza

Due banditi armati pistola hanno fatto irruzione ieri nell'ufficio di via Giovene facendosi consegnare l'incasso della giornata. Poi hanno rinchiuso impiegati e clienti in una stanza, e si sono dileguati

L'ufficio Aci di via Giovene, nel quartiere Poggiofranco, è finito ieri intorno a mezzogiorno nel mirino dei malviventi. Due banditi con il volto coperto di passamontagna, giubbotti scuri e armati di pistola, hanno fatto irruzione nei locali, e dopo aver rapinato i clienti presenti in quel momento, hanno minacciato un impiegato, facendosi consegnare l'incasso della giornata. Oltre al denaro in cassa, ancora in corso di quantificazione, i rapinatori hanno portato via 550 euro in possesso di un cliente.

Prima di dileguarsi i malfattori hanno rinchiuso in una stanza dipendenti e clienti. Solo dopo essere riusciti a liberarsi i malcapitati sono riusciti a dare l'allarme alla polizia, telefonando al 113. Ma dei rapinatori ormai non c'era più traccia.

Ma la rapina in via Giovene non è stata l'unica verificatasi ieri in città. Intorno alle 20 quattro persone a volto coperto, di cui una armata di pistola, hanno fatto irruzione in un supermercato di via Brigata Regina, portando via il denaro contenuto nei tre registratori di cassa. Più o meno alla stessa ora, il titolare di un'agenzia di scommesse sportive è stato rapinato mentre chiudeva il negozio, in via Ernesto Che Guevara, al quartiere Poggiofranco. Tre soggetti con il volto coperto da passamontagna e armati di pistola, hanno costretto il titolare a rientrare nel locale, sottraendogli due cassette in metallo contenenti 13000 euro occultate sotto un mattone, per poi dileguarsi a bordo di una Fiat Punto nera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina all'Aci di Poggiofranco, dipendenti rinchiusi in una stanza

BariToday è in caricamento