menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Murat, rapinano bar con l'aiuto di un dipendente: tre arresti

Il colpo è avvenuto mercoledì sera in una caffetteria di via Prospero Petroni: in manette due pregiudicati e un 24enne incensurato. I rapinatori sono stati bloccati in casa mentre scassinavano la cassaforte portata via dal locale

Sono riusciti a fare irruzione in una caffetteria, con la complicità di uno dei baristi, immobilizzando un altro dipendente  e impossessandosi di 2600 euro in contanti. E' accaduto mercoledì sera in via Prospero Petroni. In manette sono finiti due pluripregiudicati di 21 anni, assieme a un 24enne incensurato, che da circa due mesi lavorava come barista nel locale.

I tre sono accusati, a vario titolo, di concorso in rapina. L'episodio si è verificato attorno alle 23.30: due persone a volto coperto hanno fatto irruzione nel bar 'Sandrino', bloccando e minacciando un dipendente con un coltello, costringendolo ad aprire la cassaforte che si trovava nel seminterrato, e portando via il denaro che vi era custodito.

I carabinieri, dopo aver raccolto alcune testimonianze, hanno bloccato i malviventi nella casa di uno di loro, mentre cercavano di aprire la cassaforte.

Le indagini, poi, avrebbero consentito di raccogliere elementi di responsabilità nei confronti di uno dei due dipendenti del bar, il 24enne, incastrato da alcuni contatti avuti tramite cellulare con uno dei rapinatori. 

Dopo la convalida dell’arresto su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, i 21enni sono stati condotti in carcere mentre il 24enne collocato ai domiciliari. La refurtiva invece è stata interamente restituita al titolare dell’esercizio commerciale.

*Ultimo aggiornamento ore 11.45

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento