Cronaca Via Sannicandro

Rapina un caseificio, ma viene riconosciuto e arrestato: è un cliente

E' accaduto ad Acquaviva. L'uomo ha fatto irruzione nel negozio con il volto coperto, ma è stato incastrato dai filmati delle telecamere, grazie ai quali le commesse lo hanno riconosciuto

Armato di pistola e con il volto coperto, ha fatto irruzione in un caseificio di via Sannicandro, ad Acquaviva. Sotto la minaccia dell'arma si è fatto consegnare dalle commesse l'incasso di circa 500 euro, poi si è dileguato.

Ma il rapinatore è stato incastrato dalle immagini registrate dall'impianto di sorveglianza del negozio: il suo timbro di voce e la sua corporatura non sono risultati nuovi alle dipendenti, che hanno riconosciuto nel bandito un cliente saltuario del negozio.

Così i carabinieri si sono recati poco dopo a casa del presunto colpevole, il 47enne S.E., residente a Bitritto e già noto alle forze dell'ordine. Perquisendo la sua abitazione, i militari hanno trovato le prove: giubbotto e pantaloni identici a quelli indossati dal rapinatore e l'intero bottino del colpo, custodito nel comodino della camera da letto.

Il 47enne è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Bari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina un caseificio, ma viene riconosciuto e arrestato: è un cliente

BariToday è in caricamento