menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Armato di mitra, rapina benzinaio: 33enne barese arrestato in provincia di Pescara

Il colpo lunedì sera in una stazione di servizio di Cappelle Sul Tavo. Dopo un inseguimento, i carabinieri sono riusciti a bloccare il giovane, Andrea Saccente, mentre un complice è riuscito a fuggire

In 'trasferta' da Bari alla provincia di Pescara per mettere a segno una rapina in un distributore di carburanti. Non tutto, però, è andato secondo i piani di un 33enne barese, arrestato lunedì sera dai carabinieri a Cappelle Sul Tavo. 

L'uomo, insieme ad un complice (riuscito a sfuggire alla cattura), ha fatto irruzione in un distributore di carburanti, e, minacciando il titolare con un mitra, si è fatto consegnare l'incasso di circa 470 euro. Poi la fuga a bordo di una Renault Berlingo.

Immediato l'intervento dei carabinieri, che dopo aver ricevuto la richiesta di aiuto sono riusciti ad intercettare l'auto in fuga: ne è nato così un inseguimento, terminato in un campo nei pressi del paese. I due, abbandonato il mezzo, hanno tentato la fuga a piedi, ma il 33enne, Andrea Saccente, è stato individuato e bloccato. Nel suo zaino, i militari hanno recuperato il bottino della rapina.

Dopo l'arresto, l'uomo è stato condotto in carcere a Pescara, mentre sono in corso indagini per risalire al complice. Il furgoncino utilizzato per la rapina è risultato rubato il giorno precedente in un altro centro della provincia di Pescara.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento