menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due distributori di benzina rapinati in poche ore: arrestato 25enne, si cerca il complice

Il giovane è accusato di aver svaligiato, armi in pugno, due stazioni di servizio lungo la strada provinciale 91 tra Bari e Bitonto. Il pregiudicato è stato incastrato dalle telecamere

La Polizia ha arrestato un 25enne pregiudicato, Giovanni De Noia, ritenuto responsabile, alcuni giorni fa, di due rapine in altrettanti distributori di benzina sulla provinciale 91 tra Bari e Bitonto: in base a quanto ricostruito dalla Polizia, l'uomo, assieme a un complice attualmente ricercato, sarebbe giunto nella prima stazione di servizio a bordo di un'Alfa 156 grigia: i dipendenti, sotto la minaccia delle armi, hanno consegnato 200 euro. La stessa dinamica sarebbe stata utilizzata per rapinare, poco dopo, un altro benzinaio distante alcune centinaia di metri: anche lì i malviventi hanno portato via un bottino da 200 euro.

La Polizia, successivamente, analizzando le immagini del circuito di videosorveglianza, hanno notato, una vettura con le stesse caratteristiche di quella utilizzata per il colpo, lungo la strada provinciale 91: fermato il veicolo, all'interno vi era il 25enne che viaggiava con la moglie e i figli minori della coppia. Nel corso dei controlli, sono stati rinvenuti, nel bagagliaio, due giubbotti di colore scuro ed un rotolo di nastro adesivo di colore nero: quest'ulimo come emerso dalle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza, era stato utilizzato per modificare i caratteri alfanumerici della targa durante le rapine; l’auto, tuttavia, era riconoscibile grazie ad alcuni evidenti particolari: marmitta grande e sporgente, danni sul portellone posteriore, maniglia assente sulla portiera posteriore lato guida e specchietto lato guida danneggiato. In casa del giovane è stato rinvenuto altro materiale, tra cui una radio ricetrasmittente, una targa di altra autovettura, diversi scaldacollo di colore nero e guanti da lavoro, anche questi di colore nero. Il 25enne è stato quindi arrestato e condotto in carcere. Gli inquirenti indagano per ricercare il complice.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento