Da Bari a Casamassima per rapinare una farmacia, ma la polizia è sulle loro tracce: colpo sventato, tre in manette

Gli agenti, dopo aver avvistato l'auto 'sospetta' al San Paolo, sono riusciti nuovamente ad intercettarla nel vicino centro, sorprendendo due dei rapinatori nell'esercizio commerciale, mentre il terzo complice rimasto alla guida è stato bloccato dopo un inseguimento

A tradirli, permettendo alla polizia di mettersi sulle loro tracce, è stata l'auto usata per il colpo, rubata nei giorni di Ferragosto e presumibilmente usata per altre due rapine. Quella stessa Skoda 'sospetta' che i Falchi della Squadra mobile, la scorsa sera, hanno avvistato nel quartiere San Paolo. Pur non riuscendo a fermarla subito, a causa della sua elevata velocità, gli agenti hanno visto che la vettura, con tre persone a bordo, imboccava la statale 100, in direzione Casamassima.

VIDEO | I rapinatori in azione e l'arrivo della polizia

L'irruzione della polizia e il colpo sventato

E' quindi scattato l'intervento di altri equipaggi della Squadra Mobile, che hanno raggiunto Casamassima, riuscendo ad individuare nuovamente l'auto nel centro cittadino, ferma nei pressi di una farmacia, con le portiere aperte e una persona al posto di guida. All'arrivo degli agenti, il conducente è ripartito a forte velocità. Mentre un equipaggio si è messo all'inseguimento del fuggitivo, altri poliziotti hanno fatto irruzione nella farmacia e hanno bloccato gli altri due rapinatori che avevano minacciato il titolare dell’esercizio commerciale e sua moglie, impossessandosi della cassa. Entrambi i rapinatori erano incappucciati: uno si era impossessato della cassa e l’altro, armato di pistola, poi rilevatasi un’arma giocattolo, era munito anche di un ombrello aperto, utilizzato per coprirsi e non essere ripreso dalle telecamere di videosorveglianza. Un escamotage che - hanno rilevato gli investigatori - è stato utilizzato in altri episodi criminosi verificatisi nei mesi scorsi e sui quali sono in corso accertamenti. Contestualmente, l’autovettura con a bordo il terzo rapinatore, dopo un lungo inseguimento, è stata bloccata a Bari, in corso Alcide De Gasperi, da equipaggi della Squadra Mobile e del Reparto Prevenzione Crimine.

I nomi degli arrestati

In manette, con le accuse di rapina aggravata, resistenza a Pubblico Ufficiale, ricettazione, sono finiti il 36enne Gianni Capodiferro, il 25enne Francesco De Benedictis, e il 37enne Giuseppe Schino: a quest'ultimo è contestata anche la violazione della sorevglianza speciale. I tre, tutti con precedenti, sono stati condotti in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere in auto con la cocaina, sorpreso dai colleghi durante un controllo: arrestato

  • Rapina finisce nel sangue a Bari: vittima si rifiuta di consegnare il denaro, accoltellato alla gola e alle gambe

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

  • Sangue e lacrime sulle strade del Barese: vittime perlopiù giovanissime, per gli incidenti stradali si muore di più

  • Ramo si spezza per il forte vento e lo investe in pieno: un morto nel Barese

  • Operazione antimafia nel Barese: 54 arresti e due anni di indagini, così è stato disarticolato il clan D'Abramo-Sforza

Torna su
BariToday è in caricamento