Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca Murat / Via Sparano da Bari

Arrestato per la rapina alla gioielleria Mossa, un tatuaggio lo scagiona

Torna in libertà il 27ennne Antonio Sedicina, arrestato per il colpo da 350mila euro nella gioielleria di via Sparano. A scagionarlo un tatuaggio sul polpaccio destro che invece il rapinatore, ripreso dalle telecamere di sicurezza del negozio, non aveva

Era stato riconosciuto da una delle commesse come il responsabile della rapina da 350mila euro avvenuta a fine agosto nella gioielleria Mossa di via Sparano. Così un mese dopo il fatto, Antonio Sedicina, 27enne barese, era stato arrestato. Ma oggi il Tribunale del Riesame ha accolto il ricorso dei difensori, gli avvocati Vito e Pasquale Giulitto, revocando la misura cautelare (prima in carcere e poi ai domiciliari) cui il 27enne era sottoposto.

Il 27enne, infatti, non sarebbe il responsabile del colpo nella gioielleria di via Sparano. A scagionarlo è stato proprio il filmato registrato dalle telecamere di sicurezza del negozio, presentato dai difensori del giovane. Nel video, infatti, si vede il rapinatore in bermuda, ma sul suo polpaccio destro non c'è alcuna traccia del tatuaggio a forma di cuore, segno 'distintivo' invece del 27enne. Altro dettaglio dissonante quello dei capelli. Il rapinatore era quasi calvo, Sedicina non lo è. Infine, le celle telefoniche. Al momento della rapina il giovane si trovava in un altro punto della città, in via Nicolai, dove alcuni testimoni lo avrebbero visto nel mercato coperto dove Sedicina è conosciuto come venditore di cd taroccati. L'unico precedente penale a suo carico, tra l'altro, è proprio un decreto penale di condanna per violazione del diritto d'autore.

Il 27enne era stato arrestato sulla base del riconoscimento fotografico fatto da una commessa della gioielleria. Dopo l'interrogatorio di garanzia, il 24 settembre, aveva ottenuto gli arresti domiciliari e da questa mattina è tornato in libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato per la rapina alla gioielleria Mossa, un tatuaggio lo scagiona

BariToday è in caricamento