menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Kalashnikov, fucile a canne mozze e pistola nascosti in giardino: 45enne arrestato a Putignano

Le armi, complete di cartucce, scoperte dai carabinieri nel terreno di pertinenza dell'abitazione dell'uomo. I controlli scattati dopo la tentata rapina ad un portavalori Ivri avvenuta lunedì scorso nella cittadina

Nascondeva un piccolo arsenale nel giardino della sua abitazione, a Putignano. A svelare il nascondiglio, facendo scattare l'arresto per un 45enne pregiudicato del posto, è stato il fiuto del cane dell'unità antiesplosivo dei carabinieri di Modugno. L'uomo è finito in carcere con le accuse di detenzione illegale di armi clandestine e munizioni, e ricettazione in concorso con altri soggetti, al momento ignoti.

Controlli e perquisizioni nella cittadina sono scattati dopo la tentata rapina registrata lunedì scorso ai danni di un furgone portavalori dell'Ivri. Nel corso degli accertamenti, i militari stazione di Putignano in collaborazione con il Nucleo Operativo e Radiomobile e con l’ausilio del Nucleo Cinofili  hanno passato al setaccio anche l'abitazione dell'uomo: in particolare, l'unità cinofila ha indirizzato i carabinieri verso un terreno di pertinenza della casa, dove, all'interno di una busta nera, è stato scoperto il piccolo arsenale: un fucile d’assalto AK-47 “Kalashnikov” di fabbricazione cinese, completo di baionetta, caricatore e 26 cartucce calibro 7.62; un fucile doppietta a canne mozze con due cartucce; una pistola semiautomatica modificata cal. 7,65,  con caricatore e 4 proiettili. 

Le armi, tutte clandestine e funzionanti, verranno sottoposte agli  accertamenti balistici del Ris di Roma, per verificare l’eventuale utilizzo in passato e quindi eventualmente anche nella tentata rapina di lunedì mattina: in quella circostanza uno dei tre malviventi del commando, aveva esploso in aria tre colpi con il  Kalashnikov che imbracciava.  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento