Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca Carbonara

Rapinano minimarket, incastrati dalle telecamere e da un piercing

In manette sono finiti Giacomo Facchini, 20 anni, e Luciano Carbonara, 36 anni. A permettere la loro identificazione le immagini registrate dall'impianto di videosorveglianza del negozio. A tradire uno di loro anche un piercing al sopracciglio sinistro

I rapinatori in azione

Pistola in pugno, hanno fatto irruzione in un negozio di alimentari a Carbonara e si sono fatti consegnare l'incasso della giornata, circa 350 euro. Poi si sono dileguati, ma le fasi della rapina sono state immortalate dal sistema di video sorveglianza del negozio di alimentari preso di mira.

Così per gli agenti delle Volanti è stato più semplice identificare e arrestare i due rapinatori, presunti autori del colpo compiuto lo scorso 25 febbraio. In manette sono finiti Giacomo Facchini, di 20 anni, e Luciano Carbonara, di 36 anni, con precedenti di polizia, con l'accusa di rapina aggravata, ricettazione e porto ingiustificato di oggetti riproducenti armi. Con loro è stato denunciato, in stato di libertà, un 37enne trovato in possesso di una scacciacani, senza tappo rosso; nei confronti di quest'ultimo non è stato possibile procedere all'arresto perché scaduti i termini della flagranza.

Gli arrestati sono stati rintracciati in strada poco dopo la rapina. A tradire uno di loro è stato anche un piercing al sopracciglio sinistro, che nel frattempo il malvivente aveva tolto per evitare di essere riconosciuto. Ad incastrare i due è stato anche il fatto che uno di loro, come mostrato dalle immagini registrate, fosse mancino.

Secondo la polizia, i due potrebbero essere i responsabili di altre rapine avvenute negli ultimi tempi nella zona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinano minimarket, incastrati dalle telecamere e da un piercing

BariToday è in caricamento