Cappellino e pistola per l'assalto al 'money transfer': rapinatore bloccato dalla Polizia locale

Gli agenti lo hanno fermato mentre si accingeva a mettere a segno il colpo in un'agenzia di via Crisanzio. Sarebbe il responsabile anche di un altro assalto compiuto a Pasqua

Fazzoletto e cappellino per coprirsi il volto, con sè una pistola Beretta con matricola abrasa, completa di caricatore con cinque colpi. Così si preparava ad assaltare un centro "transfer" di via Crisanzio, angolo Sagarriga Visconti. I movimenti del rapinatore, però, non sono sfuggiti agli Agenti della Polizia Locale appostati nella zona che lo hanno bloccato e tratto in arresto in flagranza di reato sulla soglia dell'agenzia.

In manette è finito un cittadino georgiano. L'uomo era già ricercato dalle Forze di Polizia perché già identificato dagli agenti della Polizia locale quale autore di un'altra rapina a mano armata, compiuta il giorno di Pasqua scorso al "money transfer" di Piazza Moro vicino l'hotel Leon D'Oro, nella quale rimasero feriti il cassiere ed una dipendente della stessa Agenzia.

Video: le immagini dell'arresto

Dichiarato in stato di arresto per tentata rapina, porto abusivo di arma clandestina con matricola abrasa, resistenza a pubblici ufficiali ed inosservanza del Decreto di espulsione del 24 marzo 2018 del Questore di Foggia, oggi è stato tradotto nel carcere mandamentale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

  • Calano le occupazioni delle terapie intensive covid in Puglia: migliora anche il trend dei contagi sui tamponi eseguiti

  • Spostamenti ingiustificati fuori Comune, cibi e bevande consumati nei pressi di bar e locali: controlli anticovid e multe nel Barese 

Torna su
BariToday è in caricamento