Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca San Pasquale / Via Lattanzio Francesco

San Pasquale, assaltano supermercato armati di pistola: arrestati

Il colpo lo scorso 24 ottobre in via Lattanzio: in manette zio e nipote di 47 e 34 anni. Sono stati identificati grazie alle immagini registrate dall'impianto di videosorveglianza e alla moto usata per la rapina, recuperata dai carabinieri subito dopo il colpo

Cappello in testa e occhiali da sole, e pistola in pugno, hanno fatto irruzione in un supermercato. Puntando l'arma contro la cassiera e alcuni clienti, si sono impossessati del denaro presente in cassa, per poi scappare a bordo di un scooter. Ma le immagini registrate dalle telecamere del negozio, e la moto recuperata dai carabinieri subito dopo il colpo, li hanno incastrati: così sono finiti in manette due baresi, un 34enne sorvegliato speciale e suo zio 47enne, già noto alle forze dell’ordine.

VIDEO: I RAPINATORI IN AZIONE

Il colpo risale allo scorso 24 ottobre, nel supermercato Dok di via Lattanzio. I due, pistola alla mano, dopo aver inserito il colpo in canna avevano minacciato i presenti intimando loro di allontanarsi dalla cassa: quindi si erano impossessati di 1280 euro in contanti per poi dileguarsi velocemente. I carabinieri, subito intervenuti sul posto, erano riusciti in poco tempo ad intercettare la moto dei rapinatori, lasciata in posizione defilata sul marciapiede, in via Signorile.

Gli accertamenti eseguiti sul conto della moto incrociati con le immagini riprese dal circuito di videosorveglianza dell’esercizio commerciale hanno consentito di identificare i due malfattori, che però subito dopo i fatti si erano resi irreperibili. Le perquisizioni eseguite all’interno delle loro abitazioni hanno consentito di rinvenire e sequestrare indumenti riconducibili a quelli utilizzati per commettere il colpo.

Le prove raccolte dai militari hanno quindi permesso all’A.G. di emettere l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per rapina e detenzione e porto illegale di armi. Il 47enne è stato rintracciato e bloccato a Pordenone, dove svolge attualmente svolge attività lavorativa, ed è stato condotto in carcere a Gorizia. Il 34enne è stato invece rinchiuso nel carcere di Bari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Pasquale, assaltano supermercato armati di pistola: arrestati

BariToday è in caricamento