Anziani derubati all'uscita delle Poste, tre in manette: bloccati dopo una rapina fallita

Tre baresi identificati dalla polizia subito dopo un tentativo di rapina ai danni di un 83enne: secondo gli investigatori, sarebbero i responsabili anche di altri episodi avvenuti in centro

Un ufficio postale

Bloccati dopo un tentativo di rapina fallito ai danni di un anziano, che aveva appena ritirato la pensione da un ufficio postale. In manette, sono finiti tre baresi, tutti con precedenti penali, accusati di essere gli autori di diversi colpi simili avvenuti nel centro cittadino.

Anziano gettato a terra e immobilizzato: la rapina fallita

L'intervento degli equipaggi motomontati della Squadra Mobile e Contrasto al Crimine Diffuso è scattato mercoledì mattina, quando gli agenti, allertati da alcuni passanti, hanno prestato soccorso ad un 83enne che aveva prelevato, poco prima, la somma di duemila euro da un ufficio postale e che, subito dopo, era stato vittima di un tentativo di rapina da parte di un malfattore che - hanno ricostruito gli investigatori - aggredendolo alle spalle, lo aveva gettato a terra immobilizzandolo e frugando nelle tasche del suo cappotto. L'allarme lanciato dalla vittima e l'intervento di alcuni passanti avevano indotto a desistere il rapinatore, che si era allontanato con un complice che lo attendeva poco distante.

Incastrati dalle telecamere: "Già pronti a colpire di nuovo"

L’immediato intervento di altri equipaggi della Sezione Falchi e la visione delle immagini di diversi impianti di videosorveglianza hanno consentito agli investigatori di ricostruire le fasi della rapina, individuando anche un terzo complice, il quale si era appostato all’interno dell’Ufficio Postale con lo scopo di studiare i movimenti delle vittime e segnalarli ai propri complici. Attraverso i video, i poliziotti sono giunti all'individuazione dei presunti responsabili, bloccati mentre si erano già appostati presso un altro ufficio postale del centro cittadino, secondo gli investigatori pronti a mettere a segno un altro colpo. In manette, in flagranza di reato, sono finiti Francesco Coviello di 49 anni, Saverio Ricci di 44 anni e Raffaele Di Giuro di 23 anni. Nel corso delle perquisizioni sono stati sequestrati capi d’abbigliamento ed elementi investigativi tali da ricondurre la responsabilità degli arrestati anche per altri analoghi episodi delittuosi verificatisi nel centro cittadino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Nuovo Dpcm: verso lo stop a spostamenti dai Comuni per Natale e Capodanno, dal 21 viaggi tra regioni solo per rientro nella propria residenza

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

Torna su
BariToday è in caricamento