menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Svaligiavano farmacie e supermercati nel Barese: sei condanne

La sentenza è stata emessa dal Tribunale di Bari. Assolte quattro persone. Il gruppo avrebbe messo a segno sei colpi tra marzo e aprile del 2015

Il gup del Tribunale di Bari Giulia Romanazzi ha condannato a pene comprese fra i 6 e i 3 anni di reclusione sei persone ritenute componenti di una banda di rapinatori che avrebbero effettuato colpi tra marzo e aprile del 2015 ai danni di supermercati e farmacie dell'area metropolitana di Baresi. Quattro persone sono state invece assolte. La sentenza è stata emessa al termine di un procedimento con il rito abbreviato.

In base alle indagini dei Carabinieri, coordinate dal pm Giuseppe Dentamari, il pregiudicato barese 37enne Diego Volpe, condannato a 6 anni di carcere, sarebbe statoi il capo della presunta associazione per delinquere. Assolta, invece, sua moglie, considerata dall'accusa la cassiera del gruppo. Condannato a 6 anni di reclusione anche il pregiudicato Giovanni Schiavone, 31 anni, imputato come partecipe dell'associazione criminale. Avrebbe avuto, per gli inquirenti, il compito di partecipare alle fasi esecutive delle rapine assieme a Vito Nicola Spilotros, 42 anni, e Giuseppe Rossini, 29 anni, condannati entrambi alla pena di 3 anni e 4 mesi di reclusione.

Ad organizzare le rapine, eseguendo gli ordini di Volpe e individuando di volta in volta gli obiettivi da colpire e le persone da reclutare, sarebbe stato il pregiudicato 51enne barese Vito Morcavallo, condannato a 5 anni di carcere. I colpi sarebbero stati commessi a Cassano, Santeramo, Putignano e Modugno, eseguiti con le stesse modalità: i malviventi, entrati a volto travisato nei locali, avrebbero minacciato con pistole giocattolo i dipendenti, intimando loro di consegnare gli incassi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento