Rapine in strada in pieno centro, in manette due persone

Arrestati due baresi di 38 e 34 anni: sarebbero responsabili di almeno tre rapine avvenute nel murattiano tra settembre e novembre

Almeno tre rapine, compiute tra settembre e novembre 2012 per le strade del quartiere murattiano, tutte con la stessa modalità: le vittime venivano sorprese alle spalle, aggredite e poi derubate. Dopo mesi di indagini, i carabinieri hanno stretto il cerchio intorno a due baresi, il 38enne S.R. e il 34enne N.M., entrambi baresi già noti alle forze di polizia, arrestati ieri su disposizione della Procura di Bari con l'accusa di rapina in concorso.

LE INDAGINI - I due rapinatori sono stati identificati grazie alle indicazioni fornite dalle vittime e all’analisi delle immagini delle telecamere estrapolate dai sistemi di videosorveglianza dislocate in città. Secondo quanto accertato dagli investigatori, i due malfattori agivano seguendo sempre le stesse modalità: avvicinavano le vittime a bordo di un grosso scooter, guidato da uno dei due, sorprendendole alle spalle mentre camminavano per strada, poi le aggredivano e le derubavano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE RAPINE - Almeno tre le rapine di cui i due malviventi dovranno rispondere. La prima, lo scorso il 17 settembre: un 84enne, dopo aver prelevato 3mila euro da una banca di via Putignani, si trovava nell’androne in attesa dell’ascensore, quando era stato raggiunto da uno sconosciuto che, lo aveva afferrato per le spalle, facendolo rovinare per terra per poi impossessarsi della busta contenente il denaro. Nel tentativo di inseguire il malvivente, la vittima aveva notato che lo sconosciuto si dileguava a bordo di un grosso scooter guidato da un complice. La notte del successivo 28 settembre, invece, una 36enne di origini tunisine, titolare di una pizzeria del luogo, era stata aggredita alle spalle da uno sconosciuto mentre percorreva via Dante in compagnia di un'amica. Il rapinatore, dopo averla bloccata tra alcune auto in sosta, aveva tentato prima di strapparle la collana in oro, poi, dopo averla strattonata e fatta cadere, aveva provatop a portarle via la borsa, ma era stato costretto a fuggire per l’intervento dell’amica della donna, e di era quindi dileguato a bordo della moto guidata dal complice.
Il 14 ottobre, infine, una 53enne di origini tedesche, mentre percorreva a piedi via Putignani, era stata sorpresa alle spalle da un uomo che, dopo aver afferrato lo zaino che portava a tracolla, l'aveva strattonata facendola cadere, impossessandosi dello zaino e dandosi alla fuga inforcando uno scooter condotto dal complice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Puglia undici nuovi casi: cinque contagi registrati nel Barese, i pazienti positivi salgono a 170

  • Coronavirus, salgono i nuovi contagi in Puglia: oggi sono 26, undici in provincia di Bari

  • Sei turisti del Lussemburgo in vacanza a Monopoli positivi al covid: il test prima di partire per la Puglia

  • Coronavirus, la Puglia registra 23 nuovi casi. Tre positivi nel Barese: "Due già in isolamento, un altro paziente arrivato da fuori regione"

  • Venti nuovi casi di covid in Puglia, nove nel Barese: "Cittadini rientrati da Grecia, Malta e Lombardia"

  • Sette nuovi casi di Coronavirus in Puglia (su oltre 2200 test): tre sono in provincia di Bari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento