Cellamare, rapina prostitute e pretende sesso gratis: 33enne in manette

Contestati quattro episodi risalenti tra giugno e ottobre 2014: in due occasioni, l'uomo, avrebbe cercato di ottenere prestazioni senza pagare. L'inchiesta è scattata dalla denuncia di una vittima

I carabinieri hanno arrestato, a Cellamare, un 33enne che avrebbe effettuato rapine ai danni di prostitute, pretendendo, da alcune di loro, prestazioni sessuali gratuite. L'uomo è accusato di quattro colpi, di cui uno tentato e in due occasioni, avrebbe costretto le malcapitate ad avere un rapporto, riuscendovi in una sola circostanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli episodi contestati risalgono a fine giugno e ottobre scorsi, verificatisi lungo la sp che collega Adelfia a Rutigliano. Le indagini sono scattate dalla denuncia di una delle vittime.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

  • Sette grandi personalità per far ripartire la Puglia: è il gruppo strategico nominato da Michele Emiliano

Torna su
BariToday è in caricamento