Rapine violente a Bari e in provincia, 75 colpi in un anno: la Procura chiede dieci condanne

Il processo con rito abbreviato si sta svolgendo dinanzi al Tribunale di Bari: gli assalti sono stati messi a segno tra ottobre 2015 e novembre 2016

Dieci condanne a pene comprese tra i 16 anni e i 2 anni e 10 mesi di reclusione: è la richiesta della Procura di Bari per altrettanti imputati accusati, complessivamente, di 75 rapine messe a segno in provincia di Bari tra ottobre 2015 e novembre 2016. I colpi sono stati realizzati in 54 supermercati, 9 stazioni di servizio, 5 tabaccherie, una farmacia e altri sei diversi esercizi commerciali. Trentadue rapine sono state commesse a Bari, le altre in numerosi centri della provincia, tra cui un distributore di Casamassima svaligiato tre volte in due mesi. A Bitetto, invece, in un supermercato, una cliente venne picchiata violentemente con calci in faccia dinanzi ai suoi due bambini di 5 e 6 anni per portarle via la borsa. Il gruppo si sarebbe recato nei luoghi dei colpi con una Fiat Uno Bianca rubata, quindi, dopo aver svaligiato titolari e clienti, fuggivano via col bottino, cercando poi di cancellare ogni traccia incendiando l'auto utilizzata. 

Assalti violenti a distributori e supermercati: i malviventi in azione

Per gli inquirenti della Squadra Mobile, coordinati dal pm Fabio Buquicchio, vi sarebbe stata una vera e propria organizzazione a delinquere armata, capace di realizzare anche 3 rapine in una stessa giornata. La sentenza del processo, celebrato con rito abbreviato, è prevista per il 7 giugno. A capo della presunta organizzazione vi sarebbe il pregiudicato 40enne Gaetano Fornarelli, accusato di aver compiuto personalmente 33 rapine, per il quale la Procura ha chiesto la condanna più alta a 16 anni di reclusione. Otto degli imputati vennero arrestati ad agosto scorso. Tra loro il 35enne Ettore D'Ambrosio (chiesti 13 anni di reclusione), il 26enne Nicola Gismundo (chiesto 14 anni) e il sorvegliato speciale 27enne Nicola Valerio (chiesti 11 anni)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

  • Calano le occupazioni delle terapie intensive covid in Puglia: migliora anche il trend dei contagi sui tamponi eseguiti

  • Spostamenti ingiustificati fuori Comune, cibi e bevande consumati nei pressi di bar e locali: controlli anticovid e multe nel Barese 

  • Covid a Bari, positivi sopra quota 3100: più di 4200 i cittadini in isolamento domiciliare

Torna su
BariToday è in caricamento